Bonus grandi elettrodomestici 2017 per impianti VMC: con Airplast detrazione Irpef del 50%

Non più solo Ecobonus, ora la detrazione fiscale del 50% viene applicata anche sull’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe A+, ma ad una condizione. L’immobile in cui verrà istallato l’elettrodomestico dovrà obbligatoriamente essere stato ristrutturato. In questo caso il proprietario potrà richiedere la detrazione Irpef del 50sull'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+. Gli impianti VMC centralizzati, gli impianti VMC puntuali decentralizzati e gli accessori per la ventilazione e la climatizzazione di classe A+ prodotti da Airplast entrano a far parte dell’incentivo fiscale e renderanno la vostra casa un posto migliore dove vivere e nel quale respirare.

Innanzitutto è bene specificare che, indipendentemente dall’importo delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione, la detrazione del 50% va calcolata su un importo massimo di 10.000 euro, riferito al complesso delle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici.

Come funziona il bonus grandi elettrodomestici 2017?

Gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, ammessi alla detrazione del 50%, costituiscono presupposto per l’accesso al ‘bonus mobili’, a patto che si tratti di interventi di manutenzione straordinaria eseguiti su singole unità immobiliari abitative. Gli interventi finalizzati al risparmio energetico e, in particolare, quelli che utilizzano fonti rinnovabili di energia, sono riconducibili alla manutenzione straordinaria per espressa previsione normativa.

Chi può presentare domanda per il rimborso del bonus grandi elettrodomestici 2017?

Tutte le persone fisiche destinatarie delle detrazioni d’imposta statali che vogliono fare interventi di ristrutturazione edilizia e di riqualificazione energetica. Queste dovranno obbligatoriamente essere proprietarie dell’immobile e non usufruttuari o comodatari. Può inoltre presentare domanda, congiuntamente al proprietario, anche il coniuge e/o convivente, ancorché non proprietario.

Come ricevere l’anticipo del bonus grandi elettrodomestici 2017?

L’anticipazione è garantita in seguito alla stipulazione di un contratto di mutuo con particolari caratteristiche imposte dall’ente Provincia alle banche convenzionate, vale a dire: durata decennale, piano di ammortamento con quota capitale costante, tasso fisso in una misura massima predefinita, e assenza di commissioni e oneri aggiuntivi a carico del mutuatario.

La persona che stipulerà il mutuo dovrà restituire l’intero importo alla banca in dieci rate annuali. Nello stesso tempo il mutuatario riceverà dalla Provincia dieci rate annuali di contributo a copertura degli interessi del mutuo. Il contributo complessivo provinciale corrisponderà al totale degli interessi pagati dalla persona alla banca.

Per ulteriori informazioni sul bonus mobili scarica il pdf sul sito dell’Agenzia delle Entrate, mentre per tutte le informazioni sugli impianti VMC prodotti da Airplast contatta l’azienda scrivendo a info@airplast.it