Pulizia e manutenzione impianti VMC: Airplast detta le regole

Pulire il proprio impianto di ventilazione meccanica controllata è indispensabile per mantenerlo ai massimi livelli di efficienza e di igiene. Airplast, azienda di Verona leader nella produzione di impianti vmc e di climatizzazione vi fornisce tutte le informazioni utili per la manutenzione e la pulizia del vostro impianto vmc ai fini di permettere allo stesso di funzionare in modo efficace e garantire un'aria pulita e sana.

Per poter mantenere l'impianto in buone condizioni bisogna effettuare la pulizia non solo dei filtri del recuperatore ma anche dei tubi di aspirazione/espulsione e distribuzione aria, box e pacco di scambio. Pulire ed eventualmente sostituire i filtri che sono alloggiati all’interno del recuperatore è un’operazione facile e poco costosa, da effettuare almeno due volte all'anno, preferibilmente nei cambi di stagione.

Una buona regola è quella di procedere con la pulizia del filtro ogni 3 mesi (lavaggio a mano), e la sostituzione dei filtri almeno ogni anno. Ma non è il solo modo. Esistono anche dei prodotti specifici per l’igiene e la manutenzione degli impianti vmc. Tra tutti i  disponibili sul mercato, Airplast consiglia due aerosol: AIR FRESH VMC evita la formazione dei funghi, muffe e batteri all'interno delle tubazioni rinfrescandone lo strato interno, e DUCT CLEAN VMC distrugge rapidamente tutti gli insetti, zanzare, moscerini che potrebbero infiltrarsi nei condotti VMC.

Per la pulizia delle tubazioni, invece, Airplast consiglia l’utilizzo di sonde flessibili di varia lunghezza dotate di spazzole di diverse forme e dimensioni studiate proprio per questi utilizzi e presenti nel nostro catalogo. L’operazione di pulizia delle tubazioni deve essere effettuata ogni 2/3 anni a impianto funzionante, prima di realizzare la pulizia o la sostituzione dei filtri con i filtri a bordo macchina, così da evitare di sporcare il pacco di scambio. Anche la pulizia dei box di distribuzione, delle cassettine dove alloggiano le griglie e del pacco di scambio sono importanti. Per i primi Airplast suggerisce l’utilizzo di spazzole aspirapolvere, mentre il secondo, se costruito in PET, può essere comodamente pulito con acqua e detersivo per piatti.

In Italia purtroppo, a differenza dei paesi nordici dove la vmc ha una diffusione capillare, gli spazi di collocamento dei sistemi VMC spesso sono inesistenti. I nostri bravi progettisti sono molto attenti all’estetica delle abitazioni, meno, invece, alle parti tecniche e per questo gli impianti VMC soggiornano in parti della casa poco accessibili, anche per il loro ingombro, che rendono scomoda la loro manutenzione.

Airplast, consapevole dell’importanza della manutenzione degli impianti VMC, ha studiato, progettato e costruito un elemento da incasso - il Compact Silent Box - che può essere installato sul muro esterno, non necessita di condotti per la presa e la successiva espulsione esterna dell’aria viziata, monta le griglie direttamente sul frontale apribile e raccoglie al proprio interno i filtri, la macchina e il box di distribuzione. Ciò rende l’impianto VMC molto compatto, silenzioso e facilmente ispezionabile da parte dell’utente finale. Compact Silent Box può essere installato sul terrazzo, in qualsivoglia muro esterno purché accessibile, a ridosso di un muro esterno o all’interno se munito di kit prese aria esterna.

Per ulteriori informazioni sugli impianti VMC, la loro pulizia e manutenzione non esitare a contattare Airplast.