Umidità e muffa: mai più con gli impianti VMC di Airplast

Muffa: se la conosci, la elimini. In vista dell’arrivo della stagione autunnale, che porta sempre con sé le prime avvisaglie di muffa, Airplast, azienda leader in Italia nella produzione, distribuzione e vendita di componenti per l’aerazione residenziale ed industriale, ha stilato per voi una guida utile a prevenire l’insorgenza della muffa negli ambienti chiusi e i danni alla salute e agli edifici che porta con sé.

 

QUANDO E PERCHE’ SI FORMA LA MUFFA?

La prima indiziata e principale colpevole è certamente l’umidità. Nella maggior parte dei casi infatti, la formazione di muffa è una conseguenza diretta dell'umidità dell'ambiente interno rispetto alla temperatura esterna dei muri. La condensa, che si forma sulla superficie del muro, arriva al punto di rugiada, ossia il vapore acqueo contenuto nell’aria, trovando una superficie a temperatura più bassa, si trasforma in acqua che col tempo dà origine alla muffa.

I punti critici dove si forma la muffa sono in genere gli spigoli in alto delle stanze, tra muri esterni e soffitto, dove di solito è presente un ponte termico strutturale, cioè dove due materiali diversi, disomogenei, si incontrano. Gli ambienti interni, essendo abitati da persone che immettono nell'aria vapore acqueo con la respirazione e la sudorazione, che cucinano e si lavano, sono sempre soggetti ad una certa umidità, che però può essere mantenuta ai minimi livelli in diversi modi. Uno dei sistemi più efficaci è l’installazione di un impianto di Ventilazione Meccanica Controllata, il quale permette il ricambio costante dell’aria senza bisogno di aprire le finestre, interrompendo così il ciclo di condensa dell’aria e il conseguente formarsi della muffa.

Inoltre, è importante ricordare che la muffa, proprio perché è un organismo vivente che coabita con gli esseri umani, spesso è anche causa di problemi di salute come allergie, asma, e in generale di un indebolimento del sistema immunitario e dell’apparato respiratorio.

 

COME SI COMBATTE E SI ELIMINA LA MUFFA?

La presenza della muffa sui muri e sulle pareti di casa, oltre che anti estetica, spesso provoca disturbi alla salute, abbassando la qualità della vita dei suoi abitanti e di conseguenza anche il valore di mercato dell’immobile.

Se le macchie antiestetiche provocate dalla muffa possono essere eliminate con l’utilizzo di composti naturali, speciali detersivi, o pitture fungicide e antimuffa, il loro ripresentarsi, in particolare durante i mesi autunnali e invernali, può essere evitato definitivamente. Visto che, come abbiamo già detto in precedenza, il problema della muffa in casa è strettamente legato al tasso di umidità nell’aria e allo scambio tra l’edificio e l’esterno, per prevenirne l’insorgenza è indispensabile che la casa venga isolata termicamente, attraverso il contenimento delle perdite di calore, la riduzione dei ponti termici e l’assenza di umidità naturale.

Gli impianti di ventilazione meccanica controllata realizzati e distribuiti da Airplast sono in grado di purificare l’aria senza senza compromettere la temperatura dell’ambiente in quanto permettono di evitare la noiosa procedura di apertura le finestre, la quale inevitabilmente porta all’interno dell’abitazione pollini, inquinanti e umidità. Un impianto VMC a recupero di calore infatti, attraverso l’aerazione controllata dei locali, garantisce lo smaltimento all’esterno dell’aria umida e viziata, ripristinando le condizioni ottimali di un ambiente sano e asciutto.

Per qualsiasi informazione sugli impianti di ventilazione meccanica controllata proposti da Airplast è possibile rivolgersi direttamente all’azienda al numero +39 045 6159500 oppure scrivere a info@airplast.it .